Pavimenti in resina
.

Pavimento in rivestimento epossidico colorato autolivellante

Tipo di intervento
IRealizzazione di un pavimento autolivellante colorato, di ottima resistenza chimica e meccanica per pavimentazioni industriali soggette a traffico medio-pesante quali reparti di produzione in stabilimenti alimentari e farmaceutici.

Specifiche tecniche
Fornitura e posa in opera, dopo idonea preparazione del supporto e stesura di uno specifico PRIMER, di un formulato epossidico autolivellante tricomponente, colorato, esente da solventi e caratterizzato da una durezza SHORE D di almeno 70, applicato in ragione di ca 3-4 Kg/m2 a mezzo spatola americana dentata.

Istruzioni per l'impiego

Applicare il prodotto su supporti puliti, asciutti e senza oli, grassi e materiali incoerenti.
Se le superfici risultano imbibite da oli e sporco, operare con la pallinatura sottovuoto. Sono utilizzabili sistemi chimici di pulizia a base di detergenti e acidificazione e successiva neutralizzazione del supporto cementizio. Stendere quindi una prima mano a rullo o airless in ragione di 300-400 g/m2. Dopo 4-6 h, a 20°C, mescolare accuratamente i tre componenti il sistema, avendo cura di aggiungere il comp. C (carica) dopo aver mescolato i componenti A+B (resina).
Applicare il prodotto a mezzo di spatola dentata (circa 3,5-4 Kg/m2).
Passare successivamente sulla resina fresca un rullo frangibolle onde eliminare le eventuali inclusioni d'aria. Usare zoccoli chiodati per camminare sulla superficie appena trattata, Sulla resina ancora fresca è possibile seminare del quarzo fine come strato antisdrucciolo e antiusura.
Lo spessore finale realizzato.è di 2-2,5 mm. In caso di superfici con elevato livello di umidità, è opportuno applicare un prodotto che assicuri una barriera al vapore. Nella realizzazione di nuovi massetti in calcestruzzo con pavimentazione in resina epossidica autolivellante, è sempre buona norma stendere una preventiva barriera vapore al di sotto del getto di calcestruzzo.

Giunti di contrazione
Vanno sempre previsti, se esistenti, e sigillati con resina elastica. Per nuove pavimentazioni è buona norma realizzare giunti di contrazione.

Campi d'impiego e vantaggi

Questo tipo di trattamento permette di realizzare pavimentazioni in resina di medio spessore (2-3 mm) soggette a traffico medio- pesante, di elevata resistenza chimica e meccanica, di buone qualità estetiche e di durabilità. Tale soluzione si presenta idonea per reparti di lavorazioni in industrie alimentari, manifatturiere, farmaceutiche, saloni espositivi, ipermercati e centri commerciali, negozi, working-shop, etc.

Consumi
3,5-4 Kg/m2.

Colore
Sono disponibili cartelle colore per la scelta della tinta desiderata.

Precauzioni
Proteggere le mani con guanti, usare occhiali per proteggere gli occhi da eventuali spruzzi che provocano irritazioni agli occhi. Ventilare i locali.

 

.
AeC2000 tutti i diritti riservati
.